È Natale / It’s Christmas time

«Ciao Mamma, buon Natale!! Si sì tutto bene, sono con papà e Max a pranzo. Sì certo, anche loro ricambiano gli auguri. Dai un bacio a tutti e ti aspetto a Parigi.»

«Papà puoi guardare se la pasta è pronta per favore? Max, inizia a stappare del buon vino s’il te plâit…. vado a cambiarmi e vengo ad aiutarvi subito.»

Eravamo diventati una bella squadra, a papà piaceva Max e con lui passava tanto tempo a parlare di politica, di macchine, di vino e di quanto fosse contento dell’amicizia che lo legava a sua figlia. Max d’altro canto si era rivelato veramente una persona meravigliosa e mi sorprendevano la sua generosità d’animo, la sua pazienza e le sue inaspettate attenzioni, soprattutto verso mio padre.

«Voilà! Pronta… pranziamo ? Anzi, prima vorrei fare un bel brindisi. »

Alzai il calice che profumava di more mirtilli e ribes, Max ci aveva regalato un Sauvignon della Nuova Zelanda e con la saggezza di una giovane Maori pronunciai il mio augurio:

«A Te papà che hai regalato un’altra opportunità al nostro rapporto! A te Max, che ci regali sorrisi gratuiti e che in un attimo hai conquistato i nostri cuori. Grazie per essere qui con me oggi. Buon Natale!»

«A Te Fragola!» dissero in coro i miei due compagni.

Miao miao miaooooooooooooo 😼

«Ah già, vero…. mancavi tu…buon Natale mia adorata Milla »


«Hi Mum, merry Christmas!! Yes, I’m fine thanks, I’m with Dad and Max for lunch. Yes sure, they greet back. Kiss to everyone and I will wait for you in Paris.»

«Dad, please, could you verify if pasta is ready? Max, let’s start to uncork some good wine s’il te plâit….I change out my clothes and I come back help you.»

We became a good team, Dad loved Max and he spent a lot of time with him, speaking about politics, cars, wine and about his happiness about our friendship. On the other hand Max turned out to be a marvelous person and I was surprised for his generosity, patience and his unexpected attention for my father.

«Voilà! Ready… shall we lunch? I wish to made a toast, actually.»

I raised my glass that smelled of blackberries, blueberries and currants, Max got us a Bottle of Sauvignon coming from New Zealand and I said my wish with the wisdom of a young Maori:

«That’s for you Dad, that you gave another opportunity to our relationship! And to you Max, that you brought free smiles and you also won our hearts. Thanks for being here with me today. Merry Christmas guys!»

«Merry Christmas to you Strawberry!» my companions said in chorus.

Meow meow meooooooooow 😼

«Ha, yes, right…. just missing… Merry Christmas my dear Milla.»

Leave a Reply

Your email address will not be published.