1º giorno: l’incontro con lo specchio. / Day #1: meeting the mirror

Dunque vi ho raccontato della prima volta che ho incontrato il mio specchio, o meglio di quando ho iniziato a vedermi. Ecco…riflessa c’era l’immagine di una sagoma di donna ma niente che rendesse onore a questa figura.

Perché diventando grandi, è come se perdessimo dei pezzi lungo il cammino ( provate ad immaginarvi ?).

Come se tutto quello che ci capita assumesse più importanza del nostro semplice sentire. E così diventiamo mogli, madri, casalinghe, impiegate, imprenditrici oppure tutte queste cose assieme e ci dimentichiamo di noi stesse. Si proprio così, diventiamo tutte delle sagome.

Pensando a tutto questo, quel giorno davanti allo specchio iniziai a colore la mia sagoma, acquisendo un primo tassello:

– la consapevolezza.


Well, I told you when I met my Mirror or better when I saw myself for the first time.

There was reflected a silhouette of a woman but nothing that looked like at her.

Because growing up…it happens that some part of us has left behind (try to imagine ?) thus it’s like if everything that happens to us, takes on more importance than our simple feeling; therefore we became wife, mother, housewife, employed, business women or all of these things put together and we forget who we really are.

Yes, we became only silhouettes.

Thinking about this, that day at the mirror I began colouring my silhouette, acquiring my first step:

the awareness!

Leave a Reply

Your email address will not be published.