In vino…veritas?

In vino…veritas?

Lo chiamavano il nettare degli dei e come possiamo dargli torto!

Felice di non essere astemia, dopo aver meditato e dopo essermi presa cura di me stessa, arriva il momento di bere un buon bicchiere di vino.

È davvero un piacere soprattutto se pregiato e nelle giuste quantità.

Perché, come per tutte le cose, solo attraverso la moderazione si riesce a goderne il valore.

In vino veritas? Non lo so ma forse alla seconda bottiglia potreste perdere il collegamento fra cervello e parole 😁.

Cin Cin!


They called it the nectar of the gods and how we could blame them!

I’m glad not to be teetotaler so, after meditation and self caring, it’s time to drink a good glass of wine.

It’s really a pleasure if it’s a fine wine and in the fair amount.

Like anything else you could enjoy it only using moderation.

In vino veritas? I don’t know but after the second bottle you certainly could loose the connection between mind and mouth 😁.

Cheers!

Leave a Reply

Your email address will not be published.