La casa / The home

La casa / The home

Tutte le volte che ho detto che mi sentivo a casa, facevo riferimento ad una sensazione speciale che troppo poco sentiamo dentro al nostro cuore.

È il luogo in cui ti accorgi di non dover fare nulla di speciale per sentirti così speciale.

È una carezza … un’amicizia…un amore oppure un’abitazione, una città, un luogo naturalistico in cui ci si sente a proprio agio.

C’è chi sostiene che l’anima ricorda e riconosce ciò che gli è già appartenuto e forse è per questo che inspiegabilmente quando sento cantare i cori, le lacrime iniziano a bagnare il mio viso oppure quando sento il rumore dell’acqua che cade da una cascata, è come se fossi toccata dalla sua freschezza.

Io voglio crederci, ma per precauzione ho deciso di custodire con cura tutto ciò che amo, cosi quando ritornerò ad essere solo essenza le mie anime affini (le mie case 😊) potranno facilmente riconoscermi.


Every time I told that I felt at home, I referred to a sensation we feel so few times in the heart.

It’s a place where you can feel yourself special without doing something of special.

It’s a caress…a friendship… a love or a home, a town, a naturalist place where you can feel yourself well.

Some people say that soul remembers what it belonged to, and perhaps for this reason I cry when happen to listen choirs or when I listen nature noise like a waterfall and I can feel its freshness.

I want to believe in it but for prudence I decide to take care of all I love, so when I’II go back to essence my similar souls (my homes ☺️) could recognized me.

Leave a Reply

Your email address will not be published.