S.O.S scarsa visibilità / S.O.S poor visibility

Pedalavo più forte che potevo per asciugare le lacrime che il mio stato d’animo non riusciva a trattenere.

Ci sarebbero voluti due “tergiocchi” per riuscire a vedere bene la strada e , nonostante questo, continuavo a correre… correre… finché fu tutto buio.

Una Signora era appena uscita dalla sua macchina ed urlava cercando aiuto.

«Aiutatemi …. vi prego aiutatemi….. chiamate l’ambulanza …. ho investito una ragazza in veló…. oddio… non l’ho vista, è sbucata all’improvviso da quella strada…. oddio aiutatemi»

Una folla di gente accorse in aiuto, c’era stato un incidente e sull’asfalto c’era una giovane donna con addosso ciò che restava della sua bicicletta.

Ecco, io ricordo solo che sentii un suono fortissimo ed un dolore così vivo che pochi istanti dopo mi fece perdere i sensi.

Quando mi risvegliai ero in ospedale e c’era Eloise che mi diceva di non preoccuparmi, che sarebbe andato tutto bene.

L’intervento durò qualche ora, i medici dovettero estrarre la manopola della bicicletta che si era infilata nella milza ma non me l’aveva perforata, fortunatamente. Per il resto, avevo ematomi in tutto il corpo ma ero viva, grazie al cielo.

«Eloise, la mia bicicletta?»

«La tua bicicletta? Riposa per favore…. riposa…ed al risveglio dimmi chi devo avvisare della tua famiglia.»

«Milla….. devi andare da Milla per favore.»

«Sì, non ti preoccupare … a chi devo telefonare Fragola?»

«A mon père s’il te plait… il est deja à Paris » e mi addormentai.


I was pedaling as hard as I could, to dry out the tears that my mood couldn’t hold back.

I would have needed two windscreen wipers for my eyes in order to see well the road and despite that I was just running …. and running…. until it was dark.

A woman just got out of her car and was screaming for help.

«Help me… please help me ….. someone call an ambulance…. I hit a girl with her bicycle… oh my God… I didn’t see her, she came suddenly out from that road….. oh my God, somebody help me.»

A crowd of people came there to help, there was an accident and there was a young girl on the ground with the rest of a bicycle above her.

So I only remember a very loud sound and a vivid pain which, moments later, made me pass out.

When I woke up, in a hospital, Eloise was there. She told me to be quiet and everything would be okay.

The surgery lasted some hours, doctors had to remove the bicycle grip from my spleen but it wasn’t pierced fortunately. Then I had bruises all over my body but, thankfully, I was alive.

«Eloise, what about my bicycle?»

«Your bicycle? Please relax yourself…take it easy …and when you’ll wake up, let me know who should be informed of your family. »

«Milla….you have to go to Milla please.»

«All right, don’t worry Strawberry… to whom do I have to phone?»

«A mon père s’il te plait… il est deja à Paris» then I feel asleep.

Leave a Reply

Your email address will not be published.