Aprile che dire! / What to say April!

Mancava poco ad Aprile e questo mese ci avrebbe regalato due eventi importanti:

– il compleanno del nostro amico Jack;

– il concerto dei Funses al Circle des Artistes.

Il nostro amico Jack avrebbe compiuto gli anni il 7 aprile ed il concerto sarebbe stato il giorno 12, così decidemmo di organizzare una cena a casa nostra pre concerto per festeggiare e poi recarci tutti insieme al famoso Circle des Artistes.

Questo locale si trovava a 30 minuti di macchina da casa e non era necessario arrivare con largo anticipo dato che, avevamo già acquistato i biglietti e non ci sarebbero stati tanti spettatori. Una specie di palcoscenico per pochi privilegiati, mi ricordava molto il Blue Note di Milano come struttura, almeno per come i miei amici me l’avevano descritto e per questo non vedevo l’ora di andarci.

Ma si sa, il tempo vola ed in un attimo arrivò il 12 aprile.

“Abbiamo questa strana attitudine ad attendere…. un evento… un passaggio…e poi quando arriva ci accorgiamo che ci siamo persi di vista quello che c’è stato nel mezzo. Pensare che il senso della vita è racchiuso proprio in quello spazio temporale. Allora io mi chiedo: perché nessuno ci insegna a catturarlo? Perché ci deve accadere qualcosa di significativo per smettere di sopravvivere?”


It was shortly before April and that month would have given us two important events:

– our friend Jack’s birthday;

– the Funses live concert at Circle des Artistes.

Our friend Jack had his birthday on April 7th and the concert would have been on the 12th, so we decided to organize a dinner celebration at our place before the concert and then, going all together to the Circle des Artistes.

This club was at about 30 minutes far from home by car, and it wasn’t necessary to get there in advance because we had the tickets and there wouldn’t have been many people. It was a kind of stage for few privileged, it reminded me a lot the Blue Note of Milan, at least as my friends talked about it, so I was looking forward to go there.

But you know, time is flying and in a while it was the 12 of April.

“We have this strange behavior to wait…. an event…. a passage…. and then when it comes, we realize we’ve lost what happens in the middle. The meaning of life is enclosed in that space time. Then, I wonder: why nobody teaches us to capture it? Why does something significant have to happen to stop surviving?

Leave a Reply

Your email address will not be published.