I Funses / The Funses

Erano le 23, il concerto era iniziato da poco ma già il pubblico era in escandescenza.

Ci saranno state circa 200 persone, per lo più adulti e tutti avevano iniziato a saltare e ballare fin dalle prime note.

I miei tre ragazzi mi avevano circondata per evitare che qualcuno mi venisse a sbattere, così io mi potevo scatenare nel centro. Come mi piaceva ballare… qualsiasi tipo di musica… era una sorte di liberazione. Inoltre in questa occasione ci si poteva scatenare a piacere, tanto nessuno lo avrebbe notato. Tutti insieme, ma ognuno intento a vivere il proprio momento.

E poi all’improvviso ci fu un botto!

E poi un altro ed un altro ancora…. gli spettatori iniziarono a gridare e a scappare …

La band fuggì dal palco immediatamente e poi qualcuno iniziò a sparare.

« Maaaaaaaaaaax…… che succede? Maaaaaaax……..ho paura …. Maaaaax….. non ti vedo, dove sei? »

Con i primi botti avevano fatto esplodere dei gas lacrimogeni, prima di iniziare a sparare sulla folla. All’interno del locale erano entrati degli uomini armati con in volto delle maschere ed avevano iniziato il loro ” spettacolo” di morte.

Quella che doveva essere una serata di festa, si era trasformata in una scena terrificante di guerra.

Ma la guerra di chi ?

Corpi sanguinanti a terra, panico, disperazione, la gente correva verso le uscite…. in cerca della salvezza ed un odore acre di morte aleggiava in ogni angolo del locale.


It was 11pm, the concert had just started but the audience was already on fire.

There have been around 200 people, mostly adults, and everyone had started to jump and dance from the very first notes.

My three boys surrounded me to prevent anyone from bumping me, so I could unleash myself in the center. How I liked to dance … any kind of music … it was like a liberation. Moreover, on this occasion anyone could unleash at will, so no one would have noticed. Altogether, but everyone focused on living the moment.

And then, suddenly there was a bang!

And then another and another one… the crowd started shouting and running away…

The band immediately escaped from the stage and then someone started shooting.

«Maaaaaaaaaaax …… what happens? Maaaaaaax…….. I’m scared …. Maaaaax ….. I can’t see you, where are you?»

With the first shots, they had exploded tear gas, before starting to fire on the crowd. Inside the restaurant, armed men entered with masks on their faces and started their “show” of death.

What was supposed to be a party night, had turned into a terrifying scene of war.

But whose war?

Bleeding bodies on the ground, panic, desperation, people that ran towards the exits …. in search of salvation and an acrid smell of death fluttered in every corner of the room.

Leave a Reply

Your email address will not be published.