I funerali / The funerals

Questa volta non riuscivo proprio a rialzarmi dopo la caduta. Non riuscivo a trovare un senso a quello che ci era successo al club des artistes e, senza questo, non accettavo di aver perso i miei amici.

Tutte le prime pagine dei giornali riportavano l’orrore di quella sera, anche io e Max fummo intervistati una volta tornati a casa e l’unica cosa che riuscimmo a dire, fu di lasciarci in pace.

Poco dopo ci furono i funerali di Jack e Pierre. Mi vengono ancora i brividi a raccontarlo….

Lacrime ed applausi a questi, due dei tanti innocenti, che morirono quella notte.

Io scrissi un pensiero per i miei amici e, dopo l’omelia del parroco, mi feci forza ed andai a leggerlo al microfono.

«Jack, Pierre, io lo so che mi state ascoltando… per questo voglio che sappiate che il vostro coraggio ed il vostro altruismo saranno il nostro coraggio ed il nostro altruismo d’ora in avanti! Non ci sarà mai giustizia per quello che vi è successo ma, amici miei, voi siete degli Eroi e probabilmente gli Eroi meritano di vivere in un mondo migliore rispetto al nostro. Vi voglio bene!»

“Quando perdi chi ami, vorresti che almeno non fosse stato invano. Speri che la giustizia abbia la meglio e che la cattiveria umana abbassi la sua soglia.

Invece accade che cambia solo il modo in cui guardi le cose e capisci che è inutile avvelenarsi il sangue per le cose futili, perché tanto la vita puntualmente ti mette degli ostacoli ed è quello il momento in cui è necessario usare tutta la forza per compiere ancora un passo, un passo solo… in avanti.”


This time, I couldn’t get up after my fall. I couldn’t make sense of what happened in the Circle des Artistes and without a reason I didn’t accept having lost my friends.

All the front pages of the newspapers reported the horror of that night, even Max and I were interviewed once returned at home and the only thing we could say was to leave us alone.

Shortly thereafter there were Jack and Pierre’s funerals. I still got chills to tell it….

Tears and applause to these two of many innocents who died during that night.

I wrote a message to my friends and after the priest’s homely, I plucked up my courage and I went to read it at the microphone.

«Jack, Pierre, I know you’re listening to me….for this reason I want you to know that your courage and your altruism will be my courage and my altruism from now on! There will never be justice for what happened to you, you are Heroes and probably Heroes deserve to live in a better world than this one. I love you!.»

“When you lose someone you love, you’d like it wasn’t for nothing. You hope justice will prevail and that human evil stops its threshold.

Instead, it happens you change the way to look at things and you understand it’s useless to make bad blood for futile things, because life puts some obstacles on time and that is the moment to be strong and do another step, only one step…forward.”

Leave a Reply

Your email address will not be published.