Cinquanta sfumature di… / Fifty shades of…

Cinquanta sfumature di… / Fifty shades of…

Avete sentito parlare di tante sfumature:

– di grigio

– di rosso

– di nero

E se avete anche letto i libri o visto la trasposizione cinematografica di queste cinquanta sfumature, senz’altro sapete a cosa si riferiscono.

Io, devo dirvi la verità, ho fatto entrambe le cose….no no …ma a cosa state pensando…(per me è fantascienza!) mi riferisco alla lettura di questi romanzi e alla visione dei relativi film, e devo dirvi che l’unica cosa che mi è venuta in mente, è stata immaginare le mie di sfumature.

Dunque, anche io ne ho una cinquantina circa e riguardano sempre la sfera emozionale, però sono le famose “cinquanta sfumature di se”.

Ce ne sono alcune dal taglio più concreto, tipo:

– se cambiassi taglio di capelli?

– se andassi a camminare?

– se facessi una torta?

Ed altre più campate per aria, come ad esempio:

– se me ne andassi?

– se facessi a modo mio?

– se gli parlassi?

Insomma la fantasia non mi manca e questa si potrebbe considerare come l’anticamera dell’erotismo, giusto?

Peccato però che ad ogni mia sfumatura segua sempre la stessa risposta:

“uhm magari un’altra volta eh”

Ecco mi raccomando, se vi dovesse capitare di vivere lo stesso film, cambiate canale:

“Subito, non un’altra volta.”

Il grigio alla fine non è così male, non credete?


You’ve heard about nuances:

– gray

– red

– black

And if you have read the books too or watched the movie adaptation of these fifty shades, you certainly know what they refer to.

I have to tell you the truth, I did both… no no… it’s not like it seems… (for me it’s science fiction!) I mean reading these novels and watching the related films, I must tell you that the only thing that came to my mind was imagining my nuances.

So, I have about fifty of them too and they always concern the emotional sphere, but they are the famous “fifty shades of if”.

There are some with a more concrete cut, such as:

– what if I changed my haircut?

– what if I went for a walk?

– what if I made a cake?

And other more spans in the air, such as:

– what if I left?

– what if I did it my way?

– what if I talked to him?

In short, I don’t lack fantasy and this could be considered as the antechamber of eroticism, right?

Too bad, however, that every nuance of mine always follows the same answer:

“uhm, maybe another time huh”

Here I recommend, if you should happen to experience the same movie, change the channel:

“Right now, not again.”

In the end, gray isn’t that bad, don’t you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published.