La Margherita / The Margherita

La Margherita / The Margherita

“La vita va mangiata!”

È una frase che ho sentito pronunciare ad una nota eccellenza della cucina italiana e mi è rimasta impressa.

Ho pensato che se la vita fosse una grande pizza margherita, beh ci sarebbero sicuramente più volti sorridenti e meno conflitti nel mondo, perché questo cibo mette d’accordo e soddisfa i gusti di quasi tutti.

Non ho ancora incontrato qualcuno a cui non piaccia, ma anche se ci fosse sono sicura che verrebbe contagiato dalla gioia degli altri 7,8 miliardi di degustatori seriali.

Quindi se la vita fosse una pizza, io credo che mi gusterei ogni suo ingrediente, dalla parte più morbida a quella più croccante, consapevole che presto o tardi finirà ma nel frattempo me la sarei goduta, senza lasciare briciole nel piatto, ma soprattutto senza mai perdere la voglia di mangiarla.

Lo so che state pensando che sono una pizza, no volevo dire pazza sognatrice e che la vita è fatta anche di ingredienti amari e difficili da digerire… lo so. Però pensateci, il momento della “pizza” arriva sempre, allora tanto vale iniziare fin da subito a gioire.

Sono sicura che il buonumore sia complice del successo di questo piatto così semplice ma completo, che ci viene servito con amore da chi di cibo per l’anima, se ne intende.


“Life must be eaten!”

It’s a phrase that I heard a well-known excellence of Italian cuisine utter and it stayed with me.

I thought that if life were a great margherita pizza, well there would certainly be more smiling faces and fewer conflicts in the world, because this food agrees and satisfies almost everyone’s tastes.

I haven’t met anyone who doesn’t like it yet, but even if they were, I’m sure they’d be infected with the joy of the other 7.8 billion serial tasters.

So if life were a pizza, I believe that I would enjoy every ingredient, from the softest to the crispest, knowing that sooner or later it will end but in the meantime I would have enjoyed it, without leaving crumbs on the plate, but above all without ever lose the urge to eat it.

I know you’re thinking I’m a pizza, no I mean crazy dreamer and that life is also made up of bitter and hard-to-digest ingredients… I know. But think about it, the time for “pizza” always comes, so we might as well start enjoying it right away.

I’m sure that good humor is an accomplice to the success of this simple but complete dish, which is served to us with love by those who know food for the soul.

Leave a Reply

Your email address will not be published.