11/14/201901/23/2021

Rosso mela / Red apple

«Non avevo mai visto una bocca più bella… color rosso mela» mi disse Max e continuò: «…come avrei potuto non notarti Fragola, quando sei arrivata in questo quartiere tutti parlavano di te in edicola. Mi chiedevano se sapevo chi fossi, parlavano di quella ragazza particolare con i capelli ramati, gli occhi dolci e quell’accento italo...

11/17/201901/23/2021

La mia nuova casa / My new house

La mia nuova casa era all’ultimo piano di una piccola palazzina ed era una mansarda. Avevo sempre desiderato abitare in una mansarda e poi a Parigi, mi sembrava un sogno. Lo spazio era ampio, una specie di loft con tante librerie che dividevano una zona dall’altra. Le pareti erano color carta da zucchero e il...

11/19/201901/23/2021

Aprile che dire! / What to say April!

Mancava poco ad aprile e questo mese ci avrebbe regalato due eventi importanti: – il compleanno del nostro amico Jack; – il concerto dei Funses al Circle des Artistes. Il nostro amico Jack avrebbe compiuto gli anni il 7 aprile ed il concerto sarebbe stato il giorno 12, così decidemmo di organizzare una cena a...

11/21/201901/23/2021

Il compleanno di Jack / Jack’s birthday

«Auguri Jack! Auguri vecchierello del nostro cuore.» «Ehi ehi calmi con le parole, non approfittatevi del fatto che vi voglio bene.» Eravamo tutti e quattro a tavola, Max Jack Pierre ed io a festeggiare il compleanno del nostro amico. Per l’occasione avevo preparato delle lasagne al forno, sapevo che ai ragazzi piaceva molto la cucina...

11/24/201901/23/2021

I Funses / The Funses

Erano le 23, il concerto era iniziato da poco ma già il pubblico era in escandescenza. C’erano circa 200 persone, per lo più adulti e tutti avevano iniziato a saltare e ballare fin dalle prime note. I miei tre ragazzi mi avevano circondata per evitare che qualcuno mi venisse a sbattere, così io mi potevo...

11/26/201901/23/2021

…e poi? / …and then?

Nella nebbia una mano mi afferrò, mi strattonò da una parte e mi disse di correre. Io correvo e piangevo… correvo e piangevo… e presto mi trovai dietro ad un divanetto e vidi Jack. «Oh mio Dio Jack… che cosa sta succedendo? Ho paura Jack… dove sono gli altri? Dov’è Max?» dissi singhiozzando. «Fragola, non...