Articolo

Tema: le mie città / A new topic: my cities

Ci sono città nella quali ci sentiamo bene e le motivazioni possono essere svariate ma sempre strettamente personali. Sono più che altro sensazioni che ci arrivano passeggiando fra i vicoli, osservandone l’urbanistica oppure, semplicemente, stando in questi luoghi per un periodo più o meno lungo. Ecco io ne ho scoperte almeno 4 e ve ne...

Articolo

Città natale / Hometown

Sono nata in una città incantevole. Nota da sempre per la sua posizione a ridosso del mare, per i suoi resti romani, per essere stata città natale del grande Fellini, per la cordialità della gente e perché no… per la sua piadina. Rimini, è stata per quarant’anni la mia città. L’ho amata tanto ed altrettanto...

Articolo

Città adottiva / Adoptive city

La città nella quale vivo da qualche mese è la più europea d’Italia. Costruzioni futuristiche accanto a palazzi storici, angoli nascosti di mera cultura nei pressi di grandi viali dedicati allo shopping. Mi piace perché riesce a soddisfare la mia sete di cultura e mi affascina perché è sempre alla ricerca dell’innovazione in ogni suo...

Articolo

Città amata / Beloved city

Per anni ho sognato che vivevo in una mansarda nel cuore di Parigi. Era un ampio monolocale pieno di oggetti fra i quali anche tavolozze e pennelli, nel sogno probabilmente ero una pittrice. Al risveglio il ricordo dei dettagli era così vivido che ho sempre pensato di averci abitato in questa città, magari in un’altra...

Articolo

Città desiderata / Desired city

E poi c’è lei…. grande sotto tutti i punti di vista! La grande mela: New York. Ci sono stata solo una volta ma non me la dimenticherò mai. È tutto enorme, i grattaceli, le strade, i grandi magazzini e nonostante ci sia tanto cemento… la città ha un’anima profonda e ne senti il respiro ogni...

Articolo

Tema: viaggiare / A new topic: to travel

Viaggiare alla scoperta di nuovi mondi, popolazioni e culture differenti dalla propria. Viaggiare inteso anche come il cammino della vita. Viaggiare con la mente, compiendo voli pindarici paradossali. Comunque e sempre…. viaggiare. Travel to discover new worlds, populations and cultures different from yours. Travel intended as the path of life. Travel through the mind, making...

Articolo

Il viaggio / The journey

Vorrei affrontare questo tema parlando del viaggio inteso come spostamento e scoperta di nuove destinazioni. Non sarà un elenco di paesi da visitare perché ci sono tanti altri siti che si occupano di questo, la mia intenzione è soprattutto quella di focalizzarmi sull’importanza che ha il viaggio. Ritengo di essere piuttosto ferrata sull’argomento, in quanto...

Articolo

La meta / The destination

Io davvero credo che tutto il mondo meriti che uno sguardo si posi su di esso. La meta quindi sarà determinata da ciò che più desiderate fare in quel preciso momento, in base alla disponibilità economica e di tempo. Ci sono alcuni momenti in cui l’unico desiderio è rilassarsi in spiaggia, per cui la ricerca...

Articolo

L’organizzazione / The planning

Come vi dicevo, sono una “tailor made” di viaggi e credo che una buona organizzazione sia fondamentale per la riuscita di quest’ultimi. Purtroppo oggi, in quest’epoca digitale e con gli strumenti a disposizione, molte persone si improvvisano agenti di viaggio. Mi è capitato spesso di confrontarmi con clienti che sembrano metterti alla prova, piuttosto che...

Articolo

Tema: l’era digitale / A new topic: the digital era

Siamo nella cosiddetta “Era digitale” dove tutto è veloce e possibile…. A volte anche troppo! Vorrei porre l’attenzione sui social. We are in the “digital Era” where everything is fast and possible… Sometimes it’s also too fast! I’d like to talk about the Social network.

Articolo

Social network

Quando per la prima volta iniziai ad utilizzare Facebook, era divertente ritrovare vecchi contatti e riprendere le comunicazioni seppur in maniera digitale. Poi c’è stato un momento in cui si è creata confusione nel suo utilizzo, pensieri e foto di qualsiasi tipo che venivano pubblicate in maniera compulsiva ed il mio interesse si è affievolito....

Articolo

Dipendenza / Addiction

A proposito della dipendenza dai social, ho letto che a Bolzano i pali della luce sui marciapiedi verranno ricoperti con della gomma piuma, per evitare che i pedoni ci vadano a sbattere. infatti la maggior parte delle persone vive con il cellulare in mano e quindi cammina anche a testa bassa. Questo è il risvolto...

Articolo

Un buon utilizzo / A good use

Quando mi sono iscritta al primo social network, ho cercato il bugiardino, pensando che ci doveva pur essere scritto da qualche parte che essere sempre online fosse d’importanza vitale. Ma non ho trovato nulla che potesse avvalorare questa ipotesi. Molto spesso, quelle che potrebbero essere delle opportunità per migliorare la qualità della vita, diventano solo...

Articolo

Tema: New Age / A new topic: the New Age

Come possiamo definire l’espressione New Age? C’è chi sostiene che New Age è il fenomeno del XX secolo e consiste nell’esplosione di un nuovo tipo di spiritualità. Altri invece credono che sia solo una forma di narcisismo ma allo stesso tempo una nuova concezione dell’universo. Oppure è solo il nostro bisogno di riempire la mente...

Articolo

Ricerca del benessere / A wellness search

Se è vero che una medaglia ha sempre due facce, la conseguenza dell’evoluzione del XX secolo è la ricerca del benessere inteso come serenità dell’anima. E il New Age rappresenta appieno questa necessità nel cosiddetto primo mondo. Più tutto diventa grande e possibile e più ci sente stretti, sembra un paradosso, lo so, ma se...

Articolo

Tendenze / Trends

Ho fatto una ricerca ed il risultato è stato sorprendente. Un numero notevole di persone investe una parte rilevante del proprio guadagno per ricercare il benessere di cui vi parlavo. Corsi di yoga, meditazione, reiki, shiatsu, musico terapia solo per citarvene alcuni, oppure massaggi olistici e trattamenti ai fiori di Bach o Californiani. Quindi dopo...

Articolo

Focus sempre! / Always focus!

Succede che uno stato di malessere possa creare delle debolezze. Ed è assolutamente un processo normale, per questo il primo passo da compiere è riconoscere queste debolezze e dargli una collocazione. Ad esempio, mi è successo in passato di sentirmi afflitta e triste, magari perché il lavoro non andava come desideravo oppure non ero soddisfatta...

Articolo

I punti essenziali / The key points

Ogni tanto è importante ricordare l’essenziale: – godere di una buona salute; – avere un tetto sotto al quale ripararsi e del cibo per nutrirsi; – amare sé stessi. Tutte le cose belle che la vita ci presenta altro non sono che un dono e per questo dobbiamo essere pieni di gratitudine. Tutto ciò che...

Articolo

Le fontane danzanti / The dancing fountains

Di quelle lunghe estati, mi sono rimasti impressi nella mente tanti ricordi ed ancora oggi se chiudo gli occhi, riesco a sentire le fontane danzanti. La pensione si trovava vicino ad un passaggio a livello e tutte le volte che passava un treno, tutto tremava… anche il letto di notte. Al di là della ferrovia...

Articolo

I giochi e le risate / Games and laughters

«Mamma oggi con chi vado in spiaggia?» «Ho chiesto a Irene e nel pomeriggio starai con lei ed i suoi figli. Sei contenta?» Ecco, ogni giorno era una roulette russa per me: non sapevo mai a chi fosse destinata la mia custodia, perché i miei genitori dovevano lavorare e non potevano tenermi con loro. Così...

Articolo

Il primo batticuore / The first heartbeat

Le estati passavano velocemente ed arrivai ai miei 12 anni in un attimo. L’adolescenza era arrivata e con lei i primi tormenti. Non avevo più voglia di giocare, ma preferivo ascoltare la musica con il walkman, fantasticando sulle note delle canzoni di Baglioni. Il mio corpo stava cambiando e quella bambina graziosa dai capelli ramati...

Articolo

Non te ne andare papà / Don’t go away dad

L’estate dei miei 14 anni fu teatro di un evento significativo: la separazione dei miei genitori. Mi svegliavo nel cuore della notte e li sentivo litigare. La loro relazione si era esaurita con brutte parole ed assegnazione di colpe reciproche. Quella fu la prima volta in cui mi sentii impotente di fronte ad un evento...

Articolo

Black out

Nessun’altra parola poteva rendere meglio ciò che mi stava succedendo: Black out. Era come se degli interruttori dentro al mio cuore e soprattutto nella mia mente, si fossero spenti. Non sentivo più dolore e questo non era poi così male, ma allo stesso tempo io stavo scomparendo. Mia madre mi portò ad un controllo ed...

Articolo

La ricerca / The search

«Mamma, hai visto le mie foto tessera da qualche parte? Non le trovo e devo andare a rinnovare la carta d’identità». «Le avevi messe in una scatola nella libreria, prova a controllare». Avevo quasi 19 anni, di mio padre non seppi più nulla. Non solo se n’era andato via di casa, ci aveva proprio lasciate...

Articolo

La scoperta / The discover

Filibert Montreau, rue de vert 1 Paris. Questo era l’indirizzo riportato dietro alla fotografia, un po’ ingiallita dal tempo ma dai contenuti ancora nitidi. Io non so spiegarvi cosa mi scattò dentro, quasi un senso di appartenenza…era come se conoscessi questo uomo. Avevamo lo stesso taglio di occhi e la stessa espressione. Forse perché le...

Articolo

L’avventura / The adventure

Fu un viaggio lunghissimo, mi sembrava di non arrivare mai a Parigi. Presi il primo treno disponibile e non era di certo il più rapido. Partenza ore 14:00 ed arrivo a destinazione previsto per le ore 07:00 del giorno dopo. Avevo trovato posto vicino una coppia di anziani parigini, i Signori Fubert, che stavano andando...

Articolo

Un pensiero fisso / An obsession

Una volta arrivata a Parigi rassicurai mia madre con una telefonata, cioè in realtà non le dissi dov’ero o cosa stavo cercando, ma volevo farle sapere che stavo bene. Lei aveva capito che ero andata a trovare mio padre ( l’unico fino a prova contraria ) ed in quel momento a me faceva comodo così....

Articolo

Un incontro / A meeting

Francois Fubert era un uomo di circa 35 anni, aveva occhi grandi neri ed un sorriso gentile… proprio come i suoi genitori. Senza farmi troppe domande durante la nostra conversazione telefonica, mi fissò un appuntamento dopo un’ora proprio davanti al supermercato in Rue de Vert. «Ciao Fragola, je suis Francois… molto lieto di fare la...

Articolo

Il coraggio / The courage

Era coraggio o follia, la mia? A Parigi, a casa di uno sconosciuto a preparare un piano per l’indomani, per cercare Filibert. Beh, per fortuna c’erano anche i suoi genitori in quel momento nel seminterrato e questo mi rassicurava molto. All’improvviso scoppiai a ridere chiassosamente mentre mi stavo facendo la doccia e ripensando a tutto...

Articolo

Un giorno indimenticabile / An unforgettable day

Riuscii a dormire profondamente quella notte, la giornata era stata intensa e, appena misi la testa sul divano, caddi in un sonno beato e tranquillo. L’indomani, Francois venne a svegliarmi in tarda mattinata: «Alors, ma Petite…. sveglia… Parigi ci aspetta!» Come posso riassumere, in poche parole, tutta la gioia che provai in un solo momento?...

Articolo

La sorpresa / The surprise

Dopo la puntata in stazione, ce ne tornammo a casa e mentre io mi concedevo un’altra doccia calda, l’adorabile italo francese si stava riposando in camera. Almeno io credevo…. Invece era uscito a comprare qualcosa per cena e mi aveva lasciato un bigliettino in cucina: «Fragola, mi sono accorto che non c’è un granché nel...

Articolo

Il bivio / The crossroad

Durante questa seconda ed ultima notte a casa di Francois, non chiusi occhio. Lo stato di eccitazione che avevo acquisito non mi lasciava riposare e pensavo, pensavo…. Era arrivato il momento di fare ritorno a casa, anche perché il mio viaggio era iniziato per uno scopo, la ricerca di Filibert. Ed il fallimento della ricerca...

Articolo

La via del ritorno / The way back

Il treno partiva alle 09.30 del mattino e sarei arrivata a destinazione verso le 19:00. Indossavo il mio vestito giallo e mi sentivo avvolta in un abbraccio. Davvero non avevo mai posseduto un abito così bello e di un tessuto così pregiato. Non dissi una parola a Francois, riguardo al pensiero che avevo fatto durante...

Articolo

Lo zio ed il mare / The uncle and the sea

Ho uno zio e fino a qui niente di anormale, ma se lo conosceste sono certa che converreste con me che l’autore del libro “Il vecchio ed il mare” lo prese come ispirazione. Abita in una città sul mare da sempre e tutti lo conoscono perché da circa sessant’anni fa le stesse cose cioè, tutti...

Articolo

Una vita da mediano / A midfielder’s life

La vita del direttore si potrebbe definire una vita da mediano. Mai una volta in prima fila ad attaccare o a segnare, piuttosto al centro a passare la palla giusta agli altri e a fare squadra. Io credo che si debba nascere mediano, è una predisposizione e mio Zio è nato proprio al centro. Al...

Articolo

Yes man

Il Direttore si può definire anche uno Yes Man. Ci sono almeno tre punti che lo potrebbero classificare tale: Punto 1º: la disponibilità nei lavori manuali «Ciao Zio, mi si è bucata una gomma potresti aiutarmi a ripararla?» «Sì, arrivo.» Punto 2º: la puntualità «Ciao Zio, allora domani ci vediamo alle 09:00» «Sì, ok.» Alle...

Articolo

500 mt di felicità / 550 yards of happiness

Chi l’avrebbe mai detto che la felicità si può misurare! Avevo visto compiere lo stesso percorso un numero indefinibile di volte, la strada che collegava la pensione alla spiaggia. Metri 500. Da piccolina, quando ero ancora una Fragola, non l’avevo capito eppure tante volte l’avevo calpestata. Poi ho iniziato ad analizzare il comportamento di mio...

Articolo

La pensione / The inn

Mio zio è diventato proprietario della pensione dopo la scomparsa dei nonni. Quindi nei miei ricordi d’infanzia, la sua presenza era una costante. Ed anche se all’epoca non era ancora il Direttore, aveva già chiaro quale sarebbe stato il suo futuro. Vi dico questo perché mentre tutto il resto della famiglia lavorava, lui era in...

Articolo

Le sorelle / The sisters

Mia mamma è la più grande dei tre fratelli. Una signora minuta e piena di energia, che a differenza del Direttore ha la caratteristica di essere una “No Woman”. Qualsiasi domanda le venga fatta, la sua prima risposta sarà sempre negativa: No, ma va là. Quando ancora non avevo capito che era un intercalare, mi...

Articolo

L’investigazione / The investigation

Quello che le sorelle amavano più fare era investigare. Ero piccolina, ma ricordo molto bene un episodio nel quale mi ritrovai coinvolta. Anni ’80, Fiat 500 gialla, ore 21 di un insospettabile giovedì. «Claudette, questa sera dobbiamo andare a fare un giro di perlustrazione in via settembre!» «Dolòre che barba… ancora? E Fragola ?» «Fragola...

Articolo

Un destino comune / A common destiny

I tre fratelli, seppur diversi in ogni aspetto, si sono ritrovati con un destino in comune. In età adulta, hanno scelto di vivere da soli. In quegli anni decidere di divorziare era considerata “una vergogna” e, non a caso, ho voluto definire mia madre e mia zia delle eroine. Così come scegliere di non sposarsi,...

Articolo

Un passo indietro / A step back

Devo fare un passo indietro per parlarvi dei miei nonni, credo che sia doveroso e d’importanza fondamentale per capire il resto della storia. Nati intorno agli anni ’20, avevano vissuto e superato la seconda guerra mondiale e fortunatamente ne erano usciti indenni. Nonno Ferdinando era stato un ufficiale e questa posizione gli aveva forgiato il...

Articolo

L’eredità / The legacy

Nella mentalità retrograda dei nonni, c’era anche la concezione della supremazia maschile. Ovvero, il figlio maschio sarebbe stato l’erede al trono. Per cui al Direttore, seppur ultimo dei tre fratelli, spettò la proprietà della pensione e alle due sorelle fu acquistata una casa ciascuna. Indubbiamente una casa si può considerare un bellissimo dono, soprattutto quando...

Articolo

Lesson number 1

Appena varcata la soglia di casa: «Ma ti sembra normale partire così all’improvviso? Per andare da quello là, poi….» bla bla bla bla….🤬 «🤒🤦🏻‍♀️💆🏽‍♀️» «Ok che sei maggiorenne oramai ma, fino a quando abiterai in questa casa con me, dovrai rispettare delle regole. Chiaro Fragola ?» «Sì mamma» «Altrimenti puoi fare quello che vuoi, ma...

Articolo

Lesson number 2

Mittente: Facoltà di Scienze del Restauro. «Gent.ma Sig.ra Fragola, la sua domanda di inserimento presso la nostra facoltà di Scienze del Restauro, è stata accolta in maniera favorevole. L’aspettiamo in data 13 settembre presso la sede per formalizzare la sua iscrizione. » Avevo superato l’esame di ammissione 😳 «Evvaiiiiiiii……ce l’ho fatta!!!» Giravo per casa improvvisando...

Articolo

Il tè con Sambie ! / A cup of tea with Sambie

Fin dalle scuole elementari, ogni volta che mi sentivo in difficoltà, io correvo da Sambie. Era la mia migliore Amica. Telefonata: «Ciao Sam, sei libera oggi per un tè?» «Fra…. ma dove caspita sei stata? Sono giorni che provo a chiamarti, ma eri irraggiungibile. Mi hai fatto stare in pena… che diamine! Possibile che con...

Articolo

Sambie

Quando mi dicevano che ci sono anime affini che, se siamo fortunati, riconosciamo nel corso della nostra vita, io non ci credevo fino a quando non ho conosciuto Sam. Lei era diversa dalle altre bambine, era già grande. La sua anima adulta si nascondeva dietro ai suoi ridenti occhi di bambina e, giocando, mi guidava...

Articolo

L’anziana restauratrice / The old restorer

Si chiamava Elsa, aveva circa 60 anni e profumava di vernice. Il suo laboratorio si trovava in collina, mezz’ora da casa e ci potevo arrivare anche in motorino. Così Sam ci mise in contatto e l’indomani sarei andata ad incontrarla. «toc toc…toc toc…è permesso ?» la porta era socchiusa, ma non appariva nessuno ad accogliermi,...